A cosa serve esattamente Adwords

Adwords è la piattaforma pubblicitaria di Google.  È lo strumento promozionale che porta il maggior numero di visite e di clic al tuo sito.

Gli annunci di Adwords appaiono ogni volta che un utente digita parole chiave attinenti alla tua attività. In questo modo riceverai visite aggiuntive al tuo sito, in relazione  al budget che investirai.

Ma il ruolo di Adwords non è solo questo. È un potentissimo strumento di analisi dei comportamenti degli utenti.

Ci dice con quali parole chiave i tuoi potenziali clienti ti cercano sul web.

È un argomento complesso.
Qui te lo spieghiamo in modo semplice e comprensibile.
Quando l’utente digita una query (una frase composta da più parole), nel campo delle ricerche, il sistema di Google pubblica (cioè rende visibili nella pagina dei risultati) i nostri annunci.
Adwords vede la corrispondenza tra la query e le parole chiave che noi abbiamo inserito ed associato ai nostri annunci.  O i sinonimi di quelle parole, in base a ciò che Google richiede un sinonimo: le parole “semanticamente” attinenti.
Un piccolo esempio: se io ho inserito come parola chiave “hotel”, l’annuncio verrà visualizzato anche se l’utente fa un ricerca con la parola chiave “albergo”.

Il passaggio fondamentale è l’analisi delle ricerche che gli utenti fanno.

Per vedere cosa cercano gli utenti si analizzano le impression.
L’impression è  l’indice della frequenza di pubblicazione dell’annuncio. Viene conteggiata un’impression ogni volta che l’annuncio viene pubblicato su una pagina dei risultati di ricerca o un sito della Rete Google.

Attenzione perché un’impression (visualizzazione dell’annuncio), non necessariamente diventa un click.

L’utente potrebbe non essere interessato al nostro annuncio.
Ma le impressions sono molto importanti perché ci fanno vedere cosa l’utente cerca, quali sono le sue intenzioni di ricerca.

Le impressioni ci consentiranno di costruire contenuti realmente utili, che corrispondono all’intento di ricerca degli utenti.

Daremo ai nostri potenziali clienti proprio ciò che essi stanno cercando.
I contenuti sono ciò tutto ciò che scriviamo sul sito; principalmente gli articoli del blog.

E qui entra in gioco l’importantissima relazione tra Adwords e i risultati organici, cioè i risultati gratuiti di Google.
Vedo, dall’analisi dei dati di una campagna Google Adwords, che “hotel a Rimini che accettano animali di piccola taglia” è una query cercata spesso.  A questo punto, scrivo un articolo con questo titolo e con questo contenuto. È molto probabile che sarò nelle prime pagine perché è un contenuto molto specifico.

Adwords è l’unico strumento attualmente disponibile che ci dà dati su query di ricerca, impression e parole chiave più cliccate.

Il risultato di una strategia dei contenuti basata sull’analisi di questi dati è duplice:

  • ho un risultato che si colloca in alto nei risultati di Google (magari prima o seconda pagina)
  • ho un contenuto che corrisponde alle ricerche e quindi agli interessi del mio pubblico.

L’argomento è parecchio complicato. Speriamo di aver dato una valida introduzione che possa far crescere in voi l’interesse a puntare su una strategia di web marketing completa e non ad avere un semplice sito standard.

Per saperne di più, inviateci una mail. Saremo lieti di spiegarvi come procedere per incontrare nuovi potenziali clienti.

12 febbraio 2016
Content Marketing: gli argomenti di cui scrivere
Volete creare articoli che le persone trovino interessanti? Volete che le persone li condividano...
22 febbraio 2016
Potete farmi il logo gigante? Voglio che si veda bene chi sono!
Voglio che tutti sappiano che la mia è un’azienda che vale! Questo è quello che...

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *