La leggenda di Facebook e Pizzomunno

Provate ad andare a vedere le pagine Facebook e i like di un post di un qualsiasi brand, magari un brand importante ma non famosissimo.

Per dare un’idea, non i post della Nike o i post della birra Ceres (lì parliamo di pagine con milioni di fan, e allora cambia davvero tutto). I post di un’azienda locale che conoscete.
Vedrete che, normalmente, i dati delle interazioni (like + commenti + condivisioni) sono ben diversi da quelli che vedete nell’immagine qui sopra.

In questo caso il post, realizzato per San Valentino per la pagina di un negozio di strumenti musicali, ha generato risultati davvero significativi.

È corretto aggiungere che l’analisi delle interazioni di un post, andrebbe sempre collocata in un contesto più ampio, che tenga conto degli obiettivi della mia comunicazione. I like, da soli, su un singolo post, significano poco.

L’analisi di questo “caso” ci fornisce, comunque, importanti elementi.

Se non parliamo solo di noi, se ci agganciamo all’attualità, se forniamo contenuti interessanti da leggere e che le persone vogliono condividere volentieri, se raccontiamo una storia… otteniamo una visibilità incomparabilmente superiore a quelle di una promozione “normale”. Una promozione, ad esempio, che parla dei nostri prodotti o di una nostra offerta.

Il risultato soddisfacente, di questo post, non fa vendere di più all’azienda che promuove, in modo diretto ed immediato.

Ma crea notorietà, fiducia, un clima di empatia e di vicinanza tra noi (il brand) e il nostro pubblico.

Non è detto che i nostri clienti ci saranno fedeli e ci aspetteranno per 100 anni come Pizzomunno.

Ma il potere e la forza di una storia sono in un caso come questo, più evidenti che mai.

Si dice che adesso,
E non sia leggenda,
In un’alba
D’agosto
La bella Cristalda
Risalga
Dall’onda
A vivere ancora
Una storia
Stupenda.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalvaSalvaSalva

14 febbraio 2018
Entriamo in contatto: i Touchpoint
Qual è lo strumento migliore per promuoversi online? Google? Facebook? Mi hanno detto che per...
6 marzo 2018
Il Web Marketing e la fiducia
Investire poco o, peggio ancora, investire male nel web marketing non solo comporta una...