La checklist del webmarketing perfetto

Voglio promuovere la mia azienda, il mio negozio, il mio shop di e-commerce. Da che parte comincio?

Ecco che cosa non deve mancare, nemmeno per scherzo, in un piano di web marketing che funziona.

  1. Un sito con una sezione Blog in cui pubblicare articoli di interesse per i tuoi clienti attuali e potenziali (è il Content Marketing). Ha importanti ripercussioni anche sul posizionamento del tuo sito per Google.
  2. Una pagina aziendale Facebook, aggiornata costantemente con notizie, foto e video che possano attirare l’attenzione dei tuoi clienti (ricordarsi di non essere solo autoreferenziali: non solo pubblicità della propria azienda ma anche tante notizie appetibili per i tuoi clienti).
  3. La realizzazione di campagne mirate, su Facebook. La pubblicità su Facebook è molto efficace sia per il B2C sia per il B2B.
  4. Una pagina aziendale Linkedin e una su Google+, costantemente aggiornate, in cui postare notizie di interesse per il tuo pubblico e/o i link agli articoli del tuo Blog.
  5. Una o più landing page sul tuo sito per catturare l’email dei visitatori in modo da poter utilizzare l’email Marketing come strumento per fidelizzare e informare i tuoi potenziali clienti su nuove iniziative e offerte speciali
  6. Un software per la gestione dell’email marketing, per gestire il tuo database e inviare mail professionali (che non siano viste come spam) e in regola con la legge sulla privacy
  7. Un account Google Adwords per creare ad attivare campagne che aumenteranno esponenzialmente la visibilità del tuo sito

Ecco, questo sono gli strumenti essenziali. In questo post non aggiungiamo altro, per lasciarlo come una sorta di veloce pro-memoria, di scatola degli attrezzi (toolbox, in inglese, che rende meglio).

Per approfondire pregi (molti), difetti (pochi) e modalità d’uso dei singoli strumenti, leggi gli articoli del nostro Blog, o non esitare a contattarci direttamente.

23 dicembre 2014
Perché oggi è da pazzi rinunciare al content marketing
Per decine e decine di anni chi si occupava di marketing andava sul sicuro:...
23 aprile 2015
Tremate… è arrivato il MobileGeddon
L’assonanza con Armageddon è un po’ inquietante, vero? Certamente non sarà “la fine del mondo”,...

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *