Parole, parole, parole… (chiave)

Per essere interessanti, serve scrivere e pubblicare interessanti.
Lapalissiano, ma non troppo. Per generare fiducia e interesse non serve essere autoreferenziali e parlare sempre e solo del proprio prodotto.

Come si creano contenuti coerenti con gli interessi del proprio pubblico?

Abbiamo perfezionato un metodo, che partendo dall’analisi delle parole chiave ci permette di individuare, gli “argomenti caldi”, di una determinata nicchia di mercato. Quello che le persone, interessante a quel prodotto o servizio, abitualmente leggono e le risposte che si aspettano di trovare, ai loro dubbi.

I lettori più preziosi sono quelli già abbastanza informati su una determinata nicchia, che arrivano nel nostro Blog, per saperne di più, per migliorare le loro conoscenze.

Ecco i passaggi necessari per “scovare” gli argomenti giusti

1. Individuare le parole chiave principali per quel settore o nicchia di mercato

Ci sono vari strumenti per trovare le parole chiave più cercate, in un settore. Tra questi lo “strumento parole chiave” o “keyword planner” di Google.

2. Trovare i primi 10 siti che appaiono facendo una ricerca in Google con un determinata parola chiave

Assumiamo che i primi risultati siano i siti più significativi.

3. Individuiamo i creatori di link

Con appositi strumenti andiamo a individuare i backlink a questi siti. Da quali siti sono, a loro volta linkati.

4. A che tipo di contenuti sono interessati i creatori di link?

Quali pagine includono link ad argomenti del mio settore e quali argomenti vengono più frequentemente linkati?

5. Quali sono gli argomenti “caldi”, più letti e più seguiti?

Rivedere la lista dei creatori di link, e andare a vedere se in questi siti ci sono dei blog. All’interno dei blog individuare gli argomenti più letti o quelli posti maggiormente in evidenza.
A volte, in alcuni blog, c’è proprio una lista con gli articoli più letti.

6. A questo punto si possono creare gli articoli, basandosi sulla lista degli argomenti più letti

Ogni articolo, può e deve diventare una potenziale landing page, un modo per catturare l’attenzione dell’utente e portarlo a conoscere il nostro sito ed il nostro brand.

Le caratteristiche essenziali di queste landing page

  • approfondite e interessanti nei contenuti
  • efficaci nel risolvere un problema che l’utente ha
  • veloci, gradevoli da leggere, “performanti” dal punto di vista tecnico.

SalvaSalvaSalvaSalva

24 Settembre 2019
Quali sono esattamente le attività di Web Marketing
Ci rendiamo conto che non è sempre facile capire cosa fa, in modo dettagliato,...
9 Ottobre 2019
Alla fine vincono i buoni
I brand vengono sempre più premiati (o puniti) in base all’eticità dei loro comportamenti. Molti...

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.