Le professioni del Web

Il tipico annuncio di lavoro, alla ricerca di un professionista legato al web, recita così…

Non “più o meno così”, diciamo che sono esattamente così. E ce ne sono anche di peggio.

Cercasi grafico. 

Requisiti:

  • Ottima conoscenza del pacchetto Adobe: Illustrator, Photoshop, Indesign, Premiere e After Effect
  • Ottima conoscenza di HTML5, CSS/CSS3
  • Conoscenza di Javascript, PHP e JQuery
  • Ottima conoscenza di WordPress e dei suoi plugin
  • Capacità relazionali, comunicative ed organizzative
  • Ottima conoscenza della lingua inglese.

La verità è che queste sono almeno 5-6 professionalità diverse, per come si è evoluta la comunicazione web. Per non parlare di importanti, fondamentali “soft skills” date quasi per scontate.

Non siamo più agli albori del web.

La specializzazione e le conoscenze richieste, in ogni ambito specifico (web design, video, fotografia, copywriting), sono notevoli. 

So che si fa fatica a comprenderlo “da fuori”. 

Ma il Web non è più un Nuovo Media. È un media complesso, ed è in costante evoluzione.

Ecco a cosa serve un’agenzia.

L’aggiornamento è costante e le professionalità sono divise tra più persone, in modo che ognuno, sia specializzato in un ambito particolare.

Magari sa anche interpretare e gestire quello che fanno gli altri, perché questo può essere utile, ma è specializzato per esempio nella gestione dei Social.

Sono comunque competenze multifattoriali, certo. Un bravo Social Media Manager, sa creare un layout grafico, sa scrivere un testo, sa utilizzare i potenti strumenti di targettizzazione degli annunci a pagamento, sa scegliere, ritagliare, ritoccare una fotografia.

Ma, se sa fare bene tutte queste cose, difficile che possa anche essere un mago di HTML5 e CSS3 (i linguaggi fondamentali per costruire una pagina web).

Con l’esperienza, devo dire la verità, si acquisiscono davvero competenze in quasi tutti i settori visti sopra.

Ma stiamo parlando di 20 anni di lavoro e di impegno quotidiano.

Questi annunci si riferiscono quasi sempre a candidati al loro primo impiego.

Per estensione, in questo processo di semplificazione, purtroppo, anche molte persone che in azienda si occupano di altro, credono che fare il Social Media Manager (ad esempio) sia solo una questione di buon senso e di un pizzico di fantasia.

Non è così, credeteci.

Ecco perché serve una buona agenzia, di cui ti puoi fidare.

In un’agenzia queste competenze sono equamente distribuite, e sono a tua disposizione.

SalvaSalvaSalvaSalva

6 Maggio 2019
I post animati per i Social
Qual è il formato migliore in termini di proporzioni per i tuoi video Facebook?...
21 Maggio 2019
Il turismo come esperienza e come racconto
Avremmo potuto intitolare questo post, come molti altri post: Web Marketing per il Turismo.Ma...

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.